Progetto “La Fenice”

3 febbraio 2013

Logo la_fenice con progetto

Progetto per attività artistico-musicali e teatrali del tempo libero

_V5Y2711

Operando da diversi anni sul territorio regionale
come liberi professionisti, ci siamo resi conto di come bambini, ragazzi e adulti con disabilità psicofisico-mentale trovino, attraverso le attività ricreative, una via che facilita l’integrazione nel contesto sociale. Il progetto  La Fenice  nasce dall’attenzione rivolta ai disabili e alle persone più̀ fragili che cerchiamo di aiutare con dedizione ed esperienza attraverso la musica e il teatro.

Grazie all’uso delle arti terapie, è stata intrapresa una nuova strada mirata ad aprire le porte delle emozioni e dei sentimenti. La percezione delle emozioni, mediante l’uso di tutte le arti (musica, canto, teatro, danza, immagine), permette di uscire dagli schemi della disabilità dando spazio alle esigenze e agli interrogativi, riconsegnando tutto il desiderio profondo di ESSERCI. Per questo motivo, stiamo realizzando, dal 2012, il progetto La Fenice partendo dalle esperienze fatte nel tempo mediante i progetti precedenti che ci hanno permesso di osservare nella pratica i benefici di quanto proposto. Vorremmo dare ai partecipanti la possibilità̀ di esprimere se stessi attraverso il teatro e la musica, e nel tempo di permettere loro un collocamento all’interno di ambienti lavorativi artistici teatrali confidando in future collaborazioni che potranno nascere con le Associazioni culturali e teatrali del territorio nazionale e regionale.

Il lavoro per la realizzazione del progetto si propone di:

  • aumentare e favorire le capacità relazionali e socio-comunicative;
  • costruire occasioni di apprendimento basate sul contatto con gli elementi musicali e con oggetti e strumenti sonori;
  • aumentare il potenziale comunicativo – sociale attraverso l’Improvvisazione teatrale e l’utilizzo del dialogo sonoro;
  • aumentare le capacità di attenzione e di concentrazione che normalmente sono ridotti o comunque molto limitati;
  • stimolare i potenziali residui nelle persone con disabilità fisica, permettendo il recupero dell’autostima e la possibilità di affrontare i forti stati depressivi che possono essere conseguenza della disabilità.
  • educare e perfezionare le esperienze già conosciute; in un prossimo futuro, essendo un progetto in espansione, poter far confrontare i partecipanti con professionisti che li aiutino a migliorare le loro potenzialità artistiche e umane;
  • creare meccanismi di seduzione e stupore nei confronti dell’esperienza artistica, sia essa musicale sia teatrale, cercando di suscitare interesse e attrazione verso il desiderio di progredire.

 

3769642_nObiettivi generali

Il progetto è rivolto a soggetti con disabilità, disturbo mentale e persone svantaggiate in genere, che sono impossibilitati ad affrontare percorsi artistici specifici ad essi idonei.

Un ulteriore obiettivo è quello di porsi ad aiutare e incoraggiare i partecipanti a costruire spontaneamente delle relazioni nel campo del sociale, e a sviluppare i potenziali individuali.

Negli obiettivi generali intendiamo:

  • creare momenti di formazione, per tutti i disabili che intendono dedicarsi allo spettacolo e all’arte in generale.
  • allestire di spettacoli e rappresentazioni in collaborazione con altre associazioni.
  • organizzare conferenze e convegni, sugli argomenti inerenti alle attività delle arti terapie in genere.
  • instaurare rapporti di collaborazione con le istituzioni e ogni altro organismo, ente pubblico o privato operante nel campo della cultura, dell’arte e della società nel territorio regionale e nazionale.

Il progetto  La Fenice, finanziato dal Comune di Riccione in compartecipazione con le famiglie dei frequentatori, è attivo dal 2012, è composto da 13 persone diversamente abili, adolescenti/adulti, suddivisi in fasce d’età e patologie compatibili.

I partecipanti sono individuati dagli Operatori Sociali dei vari settori dell’Az. U.S.L. di Rimini (Distretto di Riccione) che insieme ai responsabile del progetto  La Fenice  dell’Associazione ONDASONORA definiscono la composizione dei gruppi.

Il progetto si svolge, presumibilmente, da Ottobre a Maggio con frequenza settimanale (ogni venerdì) 1 ora per gruppo (nella fascia oraria dalle 15,00 alle 19,00), presso il seminterrato della Residenza  Felice Pullè  di Riccione.

A conclusione del periodo di svolgimento del progetto, viene realizzato uno spettacolo teatrale in cui i ragazzi mettono a frutto le competenze acquisite.